Guarda c’è un buco… – A. Abbatiello e G. Mantegazza

Editore: La Coccinella – n. pagine: 24 (2014)
Età: da 3 anni

L’illustratrice di questo cartonato ci è molto cara: con Antonella Abbatiello troviamo immagini definite eppure sognanti, sa essere narratrice ed evocatrice con le immagini, ha lavorato con autori come Piumini…insomma, da scoprire e riscoprire.

Il libro che vi suggerisco ora – e che fa parte della collana “I Buchini” – nella nostra esperienza può esser proposto ben prima dei 3 anni consigliati. Le mie piccole lo hanno cominciato ad apprezzare attorno agli 8 mesi.

Ed il motivo è proprio la presenza di un buco in ogni pagina, con contorni sempre nuovi, irresistibile punto di attrazione per le piccole dita che corrono ad esplorare ogni cosa.

Con il curioso gattino Amleto attraversiamo vari paesaggi, incontrando animali sempre nuovi.

In ogni pagina il buco presente assume un significato diverso: è ingresso della cuccia di un cane, bocca di una rana, tana di un picchio.

Il racconto in brevi rime è fatto dal dialogo tra Amleto e i suoi nuovi amici, in un percorso di scoperta in cui noi lo accompagnamo, con il rimo della voce, con l’osservazione dei particolari grafici e ovviamente con le mani.

Speciale perchè: la presenza dei buchi attira immediatamente il bambino verso il libro, rendendolo uno strumento tattile.

E adesso, cosa facciamo? dopo aver letto il libro, continuiamo a giocarci, facendoci passare dita e oggetti, guardando, attraverso il buco, proiettando la luce di una torcia…o facendo una smorfia nella bocca della rana!